Notizie

Allarme velutina: chi chiamare?

Da agosto si chiude il progetto europeo LIFE StopVespa che in questi anni si è occupato di vari aspetti della lotta al calabrone asiatico, tra cui l’attività di distruzione dei nidi nella Zona Rossa (Liguria) e in Piemonte, tramite 80 persone specializzate che hanno costituito una task-force indispensabile contro l’infestazione. Cosa accade ora?

Per fortuna le squadre non andranno in pensione, rivela l’ultima circolare del progetto europeo coordinato dall’Università di Torino. Nella loro gestione ora subentrerà la Regione Liguria che coordinerà anche le squadre della Protezione Civile. Il numero per segnalare la presenza di nidi nella Regione è quello dell’URP della Liguria: 800 445 445.

Analogamente anche in Piemonte, parzialmente colpito dal calabrone, bisognerà chiamare l’URP regionale (011 432 16 47), ma è attiva anche una linea diretta con gli apicoltori di Aspromiele dedicati alla distruzione dei nidi (tel. 0171 693 689 – 346 602 7829).

Nelle altre aree che si sono attrezzate per il monitoraggio delle velutine rimangono i riferimenti dei focal point di StopVelutina. Nell’area LOVER (Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna) focal point per le segnalazioni è Laura Bortolotti (CREA): 345-6423030. In Toscana focal point per le segnalazioni è Federico Cappa (Università di Firenze): 339-8073992

Rimane naturalmente sempre attivo il sistema di segnalazioni di StopVelutina.